EVENTI FUTURI

Non ci sono eventi al momento.
Eventi passati
CORSI DI FORMAZIONE PDF Stampa E-mail

I nostri corsi di formazione:

 

 

1° CORSO DI FORMAZIONE PER VOLONTARI DATA RELATORI QUALIFIC A
Domodossola -Collegio Femminile Rosmini  1985-1986
dalle h.15 alle h. 17
LA COMUNITA' CRISTIANA IN COMUNIONE CON CHI SOFFRE sabato 30 novembre PADRE MARIO AIROLDI
IL SERVIZIO DI VOLONTARIO A FAVORE DEGLI AMMALATI ED
ANZIANI. GLI ASPETTI IGIENICO-SANITARI NELLA ESPERIENZA
DEL VOLONTARIO. sabato 7 dicembre Dr.Suor Elisabetta Borgomanero
APPROCCIO VOLONTARIO-AMMALATO. MOTIVAZIONI E
ASPETTI PRATICI. sabato 14 dicembre SAC. DON ANTONIO VISCO
IL SENSO CRISTIANO DELLA VITA, DELLA SALUTE, DELLA
MALATTIA, DEL DOLORE. sabato 18 gennaio  P. MARIO AIROLDI
STRUTTURE OSPEDALIERE-USSL E RIFORMA SANITARIA. DR. MAURIZIO DE PAOLI
IDENTITA' E RUOLO DELL'OPERATORE VOLONTARIO:  sabato 25 gennaio DR. DAVIDE MIGLIARINA A.V.A.S.  Gozzano
OSPEDALIERO, DOMICILIARE, CASA DI RIPOSO.  FERRARI MAURO Direttore Casa Anziani di Villadossola
AUTOMATISMO E PERDITA DI ENTUSIASMO UN PERICOLO
DA EVITARE. sabato 15 febbraio FRATEL DOMENICO CARENA Cottolengo di Torino
Leggi tutto...
 
Giornate del Volontario PDF Stampa E-mail
NUMERO DATA LUOGO ARGOMENTO RELATORE
1^ 15/10/1989 CALVARIO "Amare di più per soffrire di meno" Padre Giovannini
2^ 14/10/1990 CALVARIO "Se vuoi….devi!" Don Gianfranco Tabarini
3^ 13/10/1991 CALVARIO "L'amore esiste…io l'ho incontrato" Don Gianfranco Tabarini
4^ 11/10/1992 CALVARIO "Importanza della formazione per una testimonianza cristiana" Mariella Enoc
5^ 10/10/1993 CALVARIO "Vivere l'esperienza della solidarietà in comunita" Paolo Ramonda
6^ 09/10/1994 CALVARIO "L'incontro con l'altro" Dr. Luciano Viana
7^ 08/10/1995 CALVARIO "Umili non si nasce, ma si diventa" Don Gianfranco Tabarini
"Diversità e differenza come valore" lavoro di gruppo
8^ 13/10/1996 CALVARIO "L'umiltà" e lavoro a gruppi Don Gianfranco Tabarini
19/10/1996 DOMO IST.OSS. "Il conflitto" e lavoro a gruppi Don Gianfranco Tabarini
26/10/1996 DOMO IST.OSS. "La gratuità" e lavoro a gruppi Don Gianfranco Tabarini
9^ 19/10/1997 CALVARIO "Quale ruolo per il volontario di domani" e lavoro a gruppi Mariella Enoc
10^ 11/10/1998 CALVARIO "Volontario, generatore di speranza" e lavoro a gruppi Savizzi
11^ 08/10/2000 CALVARIO "Togliete la pietra" e lavoro a gruppi Paolo Monformoso
12^ 13/10/2002 CALVARIO "La relazione d'aiuto" Dr.Claudio Maulini 
13^ 12/10/2003 CALVARIO "Gli aspetti psicologici dell'ammalato anziano" Dr.Claudio Maulini 
14^ 10/10/2004 CALVARIO "La spiritualità del volontario accanto al malato e all'anziano" Don Pier Davide Guenzi
nel pomeriggio lavoro a gruppi
15^ 23/10/2005 CALVARIO "Gruppo e spirito di gruppo" Dott.ssa Collobiano
pomeriggio "Proposta Federavo" Dr. Manzone pres.reg.le AVO Piemonte
16^ 21/10/2007 CAPPUCCINA "Il senso personale dell'essere volontario" Dott.ssa Antonella Bertella
17^ 12/10/2008 CAPPUCCINA "Volontariato scelta di vita" Dott.ssa Anna Fezzardi
"Competenze umane e relazionali del volontario" Dott.ssa Fezzardi nel pomeriggio
18^ 18/10/2009 CAPPUCCINA "Conoscere se stessi per poter conoscere l'altro" Dott.ssa Grazia Ciardo
19^ 10/10/2010 CAPPUCCINA "Ascoltare, ascoltarsi - esperienze attive" Dott.sse Becattini Cinzia e Minati Chiara
20^ 09/10/2011 CAPPUCCINA "La sofferenza oggi: alla ricerca di un senso" Don Pier Davide Guenzi
21^ 14/10/2012 CALVARIO "La comunicazione: sentire l'altro e noi stessi" Dott.ssa Susanna Brumana
22^ 13/10/2013 CALVARIO "Emozioni e sentimenti nella relazione d'aiuto" Dr. Claudio Maulini
23^ 12/10/2014 CALVARIO "Insieme per aiutare: il gruppo una Risorsa del volontario" Dr. Claudio Maulini
24^ 11/10/2015 CALVARIO "Il volontario: un cammino di speranza" Don Pierluigi Giroli
25^ 16/10/2016 CALVARIO "Una malattia per la vita" Antonello De Giorgio
 
18° corso di formazione volontari 2013 PDF Stampa E-mail

Anche nel 2013 è stato proposto un corso per sensibilizzare e avvicinare persone al mondo del volontariato.
Voleva essere un primo momento di informazione per aspiranti volontari e un’occasione di aggiornamento e approfondimento per i “veterani”, la circostanza attesa da molte persone per arricchire la loro umanità e per dare un significato più qualificato alla loro esistenza.

“Volontari? Volentieri!” è stato lo slogan delle quattro serate, che a partire da martedì 7 maggio si sono tenute presso la Sala Conferenze del Centro Servizi Volontariato di Domodossola in Vicolo Facini.


Nel primo incontro del 7 maggio, dopo una breve presentazione del corso da parte della Presidente Ausilia Gheza, è stato proposto il tema: “Essere Volontari oggi”. Doveva essere Relatore il Vescovo di Novara Mons. F. Giulio Brambilla, ma, essendo stato convocato a Roma per l’incontro con Papa Francesco, ha delegato ad intervenire sull’argomento in sua vece Don Pier Davide Guenzi, Responsabile dell’Ufficio della Pastorale della Sanità della Diocesi di Novara.

Nelle prime due foto il Relatore è seduto vicino a Don Enrico, guida spirituale dell'Associazione; La Presidente e’ in piedi a fianco della scrivania.


Martedì 14 maggio si è parlato di “Empatia e competenza: gli strumenti per stare accanto al malato di demenza ed ai suoi familiari” con la Dr.ssa Daniela Morabito, Geriatra dell’ASL VCO. Durante l’esposizione dialogata sono stati forniti ottimi utili elementi ai volontari per approcciare le persone affette da tali problematiche in modo da fornire la risposta migliore ai loro peculiari bisogni , superando le ansie che il loro comportamento frequentemente scatena in chi sta loro vicino.

La Dr.ssa Daniela Morabito è qui ripresa nelle fotografie durante il suo intervento. Ha parlato delle modalità di stare vicino alle demenze, con particolare riguardo per gli affetti da alzheimer.


Il terzo incontro, martedì 21 maggio, è stato condotto dalla dr.ssa Chiara Minati, Psicologa, psicoterapeuta e psiconcologa, intorno al tema “L’approccio del volontario nella struttura ospedaliera.” Il suo intervento si è svolto in due fasi: la prima di carattere espositivo, la seconda esemplificativa, utilizzando la proiezione di stralci di scene estrapolate per l’appunto da film dedicati alla malattia ed alle problematiche di chi si trova a vivere in qualche modo – anche come volontario - a contatto con il malato.


Nell’ultimo incontro, tenutosi martedì 28 maggio, la responsabile dell’associazione, Maria Ausilia Gheza, ha illustrato “L’Avas: vita associativa, struttura, attività”; successivamente alcuni volontari già operanti hanno offerto la loro testimonianza e le loro esperienze più significative vissute agli aspiranti. Volontari, in modo da far capire loro cosa succede “sul campo”.


Numerosi hanno seguito l'invito dell'’Avas ad iscriversi a questo corso per aiutarla a soddisfare i tanti bisogni di cui ogni giorno è testimone nelle strutture dove opera e per offrire a coloro che si trovano nella sofferenza ciò che è loro diritto ricevere, vale a dire, il conforto, la condivisione, la speranza e soprattutto l’amore.

 
Presentazione libro "Occhi di vecchi" PDF Stampa E-mail

Venerdì 22 febbraio 2013 ha avuto luogo la presentazione del libro “Occhi di vecchi” della volontaria A.v.a.s. Carla Aliverti presso la libreria Margaroli di Verbania.

Relatori, oltre a Carla, la nostra volontaria Anna Maria Suini e la direttrice dell’Hospice San Rocco Rosella Tolini.

Presenti altri operatori del San Rocco

 
Corso base volontari 2012 PDF Stampa E-mail
  • CORSO BASE VOLONTARI 2012

Anche nel 2012 è stato proposto un corso per sensibilizzare e avvicinare persone al mondo del volontariato.

Voleva essere un primo momento di informazione per aspiranti volontari e un’occasione di aggiornamento e approfondimento per i “veterani”, la circostanza attesa da molte persone per arricchire la loro umanità e per dare un significato più qualificato alla loro esistenza.

“Volontari? Volentieri!” è stato lo slogan delle quattro serate, che a partire da martedì 8 maggio si sono tenute presso la Sala Conferenze del Centro Servizi Volontariato di Domodossola in Vicolo Facini.

Nel primo incontro, dopo una presentazione del corso, è stato proposto il tema: “Motivazioni e aspettative per una scelta di volontariato” a cura della psicologa-psicoterapeuta dr.ssa Alessandra Morosin.

Mercoledì 16 maggio si è affrontato l’importanza dell’ascolto nel colloquio d’aiuto, con la dr.ssa Susanna Brumana – coordinatrice del CSM (Centro Salute Mentale) di Omegna, sul tema: “La comunicazione nella relazione d’aiuto, l’ascolto e la risposta empatica”.

Il terzo incontro, martedì 22 maggio, è stato con il dr. Rino Bisca e la dr.ssa Elena Gabutti, rispettivamente direttore e psicologa alla Casa dell’anziano “Massimo Lagostina” di Omegna, che hanno parlato del “Ruolo del volontario nelle Residenze Sanitarie Assistenziali”, attraverso anche la proiezione di un video da loro realizzato, con alcune operatrici della Casa, che tratta le problematiche di chi si trova a vivere a contatto con il malato affetto da demenza senile.

Nell’ultimo incontro, martedì 29 maggio, la responsabile dell’associazione, Maria Ausilia Gheza, ha illustrato “L’Avas: vita associativa, struttura, attività” e alcuni volontari hanno offerto la loro testimonianza e le loro esperienze.

Numerosi hanno seguito l'invito dell'’Avas ad iscriversi a questo corso per aiutarla a soddisfare i tanti bisogni di cui ogni giorno è testimone nelle strutture dove opera e per offrire a coloro che si trovano nella sofferenza ciò che è loro diritto ricevere, vale a dire, il conforto, la condivisione, la speranza e soprattutto l’amore.

 

 



Realizzazione web gentilmente offerta da Paolo Novaria 

 

Realizzazione grafica gentilmente offerta dall'Arch. Giampaolo Prola

 

INFORMATIVA SULL'USO DEI COOKIE

Il nostro C.F. è :  92004300031


Powered by Joomla!. Designed by: business web hosting plan dot-BIZ reseller Valid XHTML and CSS.